Your stuff in here

ENDODONZIA

ENDODONZIA

Si “occupa” dei tessuti interni del dente, delle loro patologie e dei trattamenti correlati.

Il tessuto molle, posto all’interno della cavità endodontica, al di sotto dei tessuti duri conosciuti come smalto e dentina, viene chiamato polpa dentale ed è costituito da vasi sanguigni, nervi e tessuto connettivo.

La polpa si estende fino alla punta delle radici del dente.
Quando questi tessuti si ammalano o danneggiano a causa di carie o traumi, il trattamento endodontico permette di salvare il dente.

I sintomi a cui prestare attenzione e da comunicare ai nostri dentisti sono:

Dolore spontaneo e talvolta molto acuto, anche in ampie zone del volto
Sensibilità prolungata al caldo e/o al freddo
Dolore nella masticazione o quando si tocca il dente
Pigmentazione del dente
Gonfiore della gengiva

La cura canalare si sviluppa su quattro fasi fondamentali:

La cura canalare si sviluppa su quattro fasi fondamentali:

L’APERTURA DELLA CAMERA PULPARE

Prevede la rimozione della carie ed il successivo accesso al sistema di canali radicolari, dove è presente il ‘nervo’ (polpa dentale).

LA SAGOMATURA CANALARE

Ha una doppia finalità: rimuovere la dentina infetta ed i residui di polpa dentale e dare al canale una forma più funzionale alla penetrazione dei disinfettanti al fine di rendere possibile l’otturazione.

LA DETERSIONE

Mira all’abbattimento della carica batterica dei canali radicolari ed è eseguita con irriganti canalari come l’ipoclorito di sodio che ha un effetto disgregante sui tessuti necrotici e sui batteri.

LA SIGILLATURA TRIDIMENSIONALE

Il canale così liberato e disinfettato viene riempito attraverso la sigillatura canalare tridimensionale che impedisce ai batteri di entrare e di colonizzare nuovamente la zona detersa.

Dopo una terapia endodontica è importante non masticare cibi sul dente trattato fino alla sua completa riabilitazione. Riabilitato definitivamente il dente è necessario mantenere una buona e corretta igiene orale per evitare che si infetti nuovamente.

Infatti anche i denti trattati possono essere affetti nuovamente da carie con la differenza che, essendo devitalizzati, non si percepisce più dolore e se non si fa attenzione ci si accorge dell’infezione solo quando questa è in stato avanzato.

A completamento della terapia canalare, il dente viene ricostruito e successivamente è consigliabile proteggerlo con una corona, in modo da preservarlo il più a lungo possibile.

 

Cura i denti danneggiati!

Cura i denti danneggiati!

[et_bloom_inline optin_id=”optin_1″]

Iscriviti alla  nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle nostre novità

Menù