Your stuff in here
Ipoglicemia-come-riconoscerla

Ipoglicemia, come riconoscerla? 🍬

Ipoglicemia, come riconoscerla? 🍬

Prima di spiegarti come riconoscerla, facciamo chiarezza su cosa sia l’ipoglicemia.

🔎 Scientificamente, si parla di ipoglicemia quando il livello di zuccheri scende al di sotto dei 70 mg/dl nella circolazione sanguigna.

In parole povere quando si ha un calo di zuccheri.

Forse non lo sapevi, ma questo rischio non può essere annullato per chi soffre di diabete di tipo 1.

Infatti le persone affette da questo tipo di diabete devono stare attente a controllare il loro livello di glicemia, le dosi, i tempi dell’insulina e molto altro.

🟢 Quali sono i segnali di un calo di glicemia? 🟢

I segnali di un calo di zuccheri sono molto soggettivi e bisogna imparare a conoscersi.

In generale bisogna fare attenzione a questi segnali:

– mal di testa,
– tremori,
– aumento della sudorazione,
– palpitazioni,
– nervosismo,
– irritabilità,
– malessere generale.

Man mano che il glucosio nel sangue diminuisce si diventa sempre più pallidi, si avverte sonnolenza e si percepisce una confusione mentale fino a non riuscire a mantenere il filo di un discorso.

❗ Se capisci che stai avendo un calo di zuccheri siediti e smetti di fare qualsiasi attività.
❗ Se sei alla guida accosta appena ne hai la possibilità, potresti svenire.

L’ideale sarebbe avere uno strumento per la misurazione della glicemia, così da sapere esattamente il valore glicemico e agire di conseguenza.

Molto spesso chi soffre di diabete ha l’ansia di avere un attacco ipoglicemico, per questo è importante conoscerne i sintomi così da poter aiutare una persona nel caso avesse un calo glicemico.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Scrivi un commento