Your stuff in here

Un Maggio di aggiornamento scientifico

Si conclude con oggi il mese di maggio, mese ricco di eventi culturali in ambitoodontoiatrico.
Ho personalmente partecipato a due eventi di alto potere formativo, organizzati dalle due piùattive società scientifiche in campo odontoiatrico italiano: l’Accademia italiana di conservativa e la Società italiana di parodontologia ed implantologia.
 
Alcune riflessioni
..il trend è la qualità e la qualità associata all’estetica in un clima digitale.
Il professionista dovrà differenziarsi dall’odontoiatria basica offerta dalle catene dentali.
In Italia il livello medio dell’odontoiatria è tra i primi al mondo e con queste nuove offerte low-cost lo stiamo drasticamente riducendo.
Il futuro è un’odontoiatria digitalizzata che permette di prevedere attraverso opportune diagnosi e rielaborazioni computer-assistite i risultati ottenibili personalizzati al singolo paziente.
Il futuro è inoltre MENO IMPIANTI: deve cessare la moda di mettere impianti senza reale esigenza, perchè i problemi che ci stiam trovando ad affrontare sono proprio la gestione di riabilitazioni su impianti mal gestite o successive a fallimenti implantari totali o parziali, perchè si, gli impianti falliscono e molto più dei denti!
Spesso vengono proposte, soprattutto dai centri low-cost, che hanno come obbiettivo il guadagno (son gestite da società di capitale, e cosa mai vorranno queste? ) soluzioni implantari a risoluzione molto rapida (“in 1 o 2 giorni ha i denti fissi in bocca”), si vero… ma la durata del lavoro può essere paragonata sempre ai nostri denti? la risposta è assolutamente NO, e adesso è la scienza che ce lo dice!!
 
Buona giornata

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Scrivi un commento